Pomodoro San Marzano Dop

Valorizzazione della produzione del pomodoro San Marzano

I sindaci dei Comuni soci dell'Agenzia di sviluppo che rientrano nell'area Dop del disciplinare di produzione il 27 gennaio 2016 hanno siglato un protocollo d'intesa al fine del raggiungimento di un obiettivo triplice:

  • rilanciare le colture di qualità in un territorio a vocazione agricola
  • promuovere l'occupazione giovanile
  • rilanciare il turismo gastronomico in un contesto ricco di giacimenti culturali

Per visionare e scaricare il protocollo d'intesa, clicca qui.

La rassegna stampa è consultabile al seguente link.

L'8 marzo 2016 arriva l'adesione al patto anche dai parti dei ristoratori cui è stato chiesto di farsi ambasciatori del progetto promuovendo l'inserimento nei menu di un piatto a base di pomodoro San Marzano Dop.

Per visionare e scaricare l'atto aggiuntivo siglato dai ristoratori, clicca qui

Il Protocollo d'intesa del Progetto pilota per la costituzione del partenariato di filiera del pomodoro San Marzano DOP ha visto poi, in via sperimentale, attuazione in un atto aggiuntivo stipulato con la Soc. Coop. Eccellenze Nolane che, a fronte di un contributo di 10.000 euro, ha messo a disposizione per un anno 8.000 mq di terreno per avviare un percorso finalizzato alla diffusione della cultura agricola, alla creazione di orti sociali per fasce disagiate, all'analisi scientifica ed agronomica del suolo con la fornitura e coltivazione del pomodoro d'origine protetta di elevata qualità da commercializzare a prezzi massimi del mercato.

Una prima valutazione del percorso sperimentale avviato sta dando risultati ampiamente positivi e fa ben sperare nell'avvio di un processo virtuoso che sappia coniugare rilancio della produzione agricola di eccellenza, rispetto per l'ambiente, incremento dell'occupazione, riscoperta dei valori della cultura agricola.

Obiettivi questi che rappresentano, in un'ottica di sistema integrato, una delle missioni fondamentali dell'Agenzia nell'ambito di un partenariato pubblico-privato che sia in grado di esaltare i valori della tradizione culturale e, al contempo, di puntare all'innovazione ed alla competitività nella produzione agricola e nel comparto enogastronomico.

La fase sperimentale continuerà, con la coltivazione dei terreni messi a disposizione, ad ottobre 2017 e sarà assistita da studi e ricerche sulla qualità della produzione.

Pur in presenza di un limitatissimo impegno economico dell'Agenzia, grazie all'azione sinergica di professionisti, Enti locali soci dell'Agenzia e coltivatori, sono stati già raggiunti importanti traguardi in termini di coinvolgimento imprenditoriale e di promozione sociale, oltre a significativi riscontri sotto il profilo della resa e della commercializzazione del pomodoro, riportando un prodotto simbolo del territorio, come il pomodoro San Marzano, al centro dell'attenzione attraverso la riduzione dei passaggi interni alla filiera, il miglioramento della qualità, lo sbocco con i canali di distribuzione, il collegamento con le realtà dinamiche della ristorazione.

L'auspicio è che, con l'ausilio fondamentale dei Comuni, si inneschi un processo moltiplicatore di iniziative imprenditoriali, percorsi culturali legati al turismo e rilancio complessivo del comparto agricolo.

Questa è per noi la filiera e costituisce finalità istituzionale primaria per l'Agenzia come soggetto di promozione dello sviluppo locale.

All'esito dell'ultimazione della fase di sperimentazione con la completa attuazione del progetto pilota, saranno resi noti i risultati produttivi e le acquisizioni scientifiche anche nella prospettiva di una programmazione degli interventi a sostegno delle colture di eccellenza nel breve e lungo periodo:  ogni successivo passaggio a regime, sia in termini di eventuale erogazione di risorse che di apertura alle realtà produttive del territorio, sarà  ispirato ai principi di trasparenza, imparzialità e pubblicità con la predisposizione di manifestazioni di interesse ed avvisi che consentano di mobilitare le energie del territorio in maniera coordinata, secondo le loro specificità e nei settori di competenza, allo scopo di investire stabilmente ed in maniera organica in un comparto strategico quanto per troppo tempo trascurato della realtà Nolana.


Per vedere la rassegna stampa generale sul progetto, clicca qui

Servizi del TgR Campania:
TgR #ItaliaInCampo: nel Nolano è nato il primo campo vetrina del pomodoro San Marzano (30.6.2014 ed. delle 14)
Pomodoro San Marzano: si raccolgono i frutti nel primo campo vetrina dell'area nolana (25.8.2016 ed.delle 14)

Video realizzati:
Nel primo campo vetrina del Nolano spunta il pomodoro San Marzano DOP
Orti sociali nel campo vetrina dell'area nolana
Valorizzare l'economia dell'oro rosso: tutti a difesa del pomodoro san Marzano (Servizio del GR Campania del 17.8.2016 su Rai Radio 1)

Come vorresti il tuo territorio: proposte di sviluppo.
Scrivi all'amministratore

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.